Nuova Oria Metaltermica, 60 anni di cammino

Con Nuova Oria Metaltermica si ripercorre la storia di un’azienda e insieme quella di tanti imprenditori emiliani che hanno saputo traghettare con ambiziosi obiettivi di crescita la propria attività fino ai giorni nostri.

È il 1950 quando il lungimirante dottor Icelo Iori fonda, a Reggio nell’Emilia, la Nuova Oria. Inizialmente la produzione è caratterizzata dalla costruzione di motorizzazioni per applicazioni meccaniche in ambito agricolo; nel 1967, invece, l’azienda si specializza nel trattamento termico per l’industria meccanica operando per conto terzi.

Occorre aspettare gli anni ’90 per assistere ai primi, veri cambiamenti: dopo aver abbandonato il settore dei motori diesel diventa la Nuova Oria Metaltermica e nel 1997 cambia sede trasferendosi  a Mancasale di Reggio Emilia. La nuova struttura viene costruita installando solo impiantistica di nuova generazione.

Intraprendenza e operosità emergono con evidenza nella sorprendente crescita di produzione che, nel 2004, porta al raddoppio dello stabilimento di Mancasale: 7.000 mq di superficie di cui 4.500 coperti, un organico di 40 dipendenti con impianti di ultima generazione per diversificati trattamenti termici.

Crescita, miglioramento, investimenti sugli impianti, intensificazione della rete di servizi e ampliamento dell’organico sono i capisaldi della filosofia aziendale della Nuova Oria Metaltermica  portandola, nel 2014, all’acquisizione e fusione della Texempra srl a Bergamo.